Tuesday, February 1, 2011

Grandi partite della Serie A : Milan AC Juventus Campionato 1985

Stadio Giuseppe Meazza, 
Milano
17 Febuary 1985
19e Giornata

  D’accordo, non si trattava ancora di un Milan in grado di lottare per lo scudetto ma quello della stagione 1984-’85 fu già un diavolo meno piccolo. Quel campionato passò alla storia come l’unico caratterizzato dal sorteggio arbitrale integrale. A vincere fu una provinciale, il Verona che Osvaldo Bagnoli portò alla conquista di uno storico scudetto. Il Milan venne affidato a Nils Liedholm, tornato sulla panchina rossonera ad un lustro di distanza dalla conquista del decimo scudetto. La società rossonera si mosse bene in campagna acquisti. Arrivarono gli inglesi Mark Hateley e Ray Colin Wilkins, due buoni giocatori. Luther Blissett, altrimenti detto Miss it o Callonisset, venne rispedito a casa senza troppi complimenti. 

 La rosa includeva otto reduci delle stagioni in B. Oltre agli intoccabili Baresi e Tassotti, vennero infatti riconfermati Verza, Battistini, Evani, Icardi, Incocciati e Carotti. In porta fu acquistato Giuliano Terraneo, ex Toro, con Nuciari a fargli da secondo. Dopo quattro stagioni al Milan, Ottorino Piotti passò all’Atalanta. Dalla capitale giunse Agostino Di Bartolomei, capitano della Roma scudettata nel 1983, ceduto dalla società giallorossa (fu detto) per esigenze di bilancio. Un altro rinforzo di quella stagione fu Pietro Paolo Virdis, autore di un buon campionato in coppia con Hateley. Già nella gara d’esordio le due punte rossonere andarono a segno nel 2-2 interno contro l’Udinese di Zico. Tra le partite da ricordare, a parte il derby del 28 ottobre ’84 (al quale dedicheremo uno spazio apposito in onore a Mark Hateley e al suo straordinario colpo di testa), vi fu la vittoriosa gara casalinga contro la Juventus campione d’Italia in carica, disputata il 17 febbraio 1985 (quarta giornata di ritorno). I bianconeri giunsero a quel confronto con 22 punti, uno in più del Milan ma cinque in meno rispetto al Verona capolista. Liedholm schierò la seguente formazione: Terraneo, Tassotti, Galli, Icardi, Di Bartolomei, Evani, Verza, Wilkins, Hateley, Battistini, Virdis. Trapattoni rispose con Bodini, Favero, Cabrini, Bonini, Brio, Scirea, Briaschi, Tardelli, Rossi, Platini, Boniek. 

 Dal sorteggio arbitrale uscì il nome di Longhi. Dopo appena tre giri di orologio, Virdis di testa sbloccò il risultato: Milan in vantaggio. La Juve reagì immediatamente, come morsa da una tarantola. Al 12’ un rigore di Platini ristabilì la parità. Dal dischetto Le Roi spiazzò Terraneo. Nel Milan uno dei migliori fu l’ex Vinicio Verza, autore di alcune buone giocate. Alla mezz’ora, Rossi sfruttò al meglio un pallone filtrante in area: palla depositata in rete dopo aver scartato anche Terraneo. Lo svantaggio non disunì il Milan. Il credo che Liedholm aveva trasferito ai suoi giocatori era, soprattutto, attesa e ragionamento. Al 39’ fu ancora Virdis ad andare in gol, deviando in rete una conclusione di Rasoio Wilkins. Dopo l’intervallo, l’allenatore milanista mantenne lo stesso undici della prima frazione di gioco. Al primo minuto della ripresa, Longhi assegnò un rigore ai rossoneri. Rincorsa cortissima di Ago Di Bartolomei e palla in rete. Trapattoni provò a raddrizzare la partita, inserendo Vignola al posto di Tardelli. Il risultato non si schiodò dal 3-2 per il Milan, capace di resistere al serrate finale juventino. I bianconeri con quella sconfitta uscirono dalla lotta scudetto, i rossoneri invece si avvicinarono ad un piazzamento Uefa, obiettivo prefissato d’inizio stagione e raggiunto a fine campionato. Il Milan, infatti, concluse quinto, ottenendo anche la finale di Coppa Italia, persa contro la Sampdoria di Souness. Miglior goleador stagionale dei rossoneri fu Virdis (9 reti). In quella stagione Liedholm fece esordire anche un giovane difensore: Paolo Maldini. I segnali di un ritorno del Milan ai vertici del calcio italiano, finalmente, furono chiari anche se i tifosi, per rivedere il diavolo vincere nuovamente qualcosa d’importante, dovettero pazientare altri tre anni, passando persino dal rischio di un devastante crac finanziario. (magliarossonera.it) 




Resume 40mnts
Codec H264, Mkv
Sound 160kps
Chaptered End
Size415 mo
Pass : twb22.blogspot.com




Links

Caps







Stagione 1984-85

2 comments:

NO LINKS ALLOWED