Thursday, February 16, 2012

Campionato Io Ti Amo 1982 1983

  Il campionato lo vince la Roma di Falcào, Pruzzo e Conti. L'allenatore è Nils Liedholm, svedese di ghiaccio che ascolta le divinazioni di un certo «mago di Varese» e rispetta parecchie altre scaramanzie prima di fare la formazione. Lo scudetto mancava da 41 anni nella capitale, dove la prima giunta di sinistra e l'«effimero» dell'assessore alla cultura Renato Nicolini hanno già cambiato l'umore generale. Il giorno della vittoria esplode nelle strade un carnevale brasiliano in onore di Falcào, ottavo re di Roma. Le telecamere del Processo del Lunedì lo riprendono in diretta. È l'anno in cui Aldo Biscardi si mostra finalmente in video dalla sala regia. E intervista Falcào, parla con Andreotti, manda in onda il re della bossanova Jorge Ben che ha dedicato una canzone al campione brasiliano. La recente vittoria del Mondiale spagnolo da parte degli azzurri di Bearzot regala al calcio italiano una popolarità mai vista. Per una intera puntata del Processo appare in diretta il presidente Sandro Ferrini, lo stesso che aveva esultato dagli spalti di Madrid durante la finale mondiale. Indimenticabile il momento in cui Biscardi gli chiede se fa il tifo per il Genoa e il presidente, per serbare l'imparzialità istituzionale, gli risponde col gesto dell'ombrello. Pertini è il nuovo leader di un paese travolto dall'euforia degli anni ottanta, di cui la Serie A si rivela essere un ingrediente fondamentale. Altri due eventi importanti: l'arrivo alla Juventus di Michel Platini, il calciatore più elegante del pianeta, e l'inizio del ciclo che di lì a poco porterà allo scudetto la provinciale Verona.


Cover scan brut :
























No comments:

Post a Comment

NO LINKS ALLOWED